giovedì 30 novembre 2017

Quando si parla di FAKE NEWS a Striscia La Notizia




(ANSA) – BARI, 28 NOV – Il gup del Tribunale di Bari Annachiara Mastrorilli ha rinviato a giudizio Domenico De Pasquale (in arte Mingo) e Corinna Martino (amministratore unico della Mec Produzioni Srl di cui il marito Mingo era socio), per i reati di truffa, simulazione di reato, falso, calunnia e diffamazione. Stando all’ipotesi accusatoria Mingo, ex inviato barese di Striscia la Notizia, avrebbe truffato Mediaset con la complicità di sua moglie, facendosi pagare 10 servizi relativi a fatti inventati e invece spacciati per veri, e facendosi anche rimborsare costi non dovuti per figuranti e attori. 



L’importo complessivo delle due truffe ipotizzate dalla magistratura barese ammonta a oltre 170mila euro. 
Nel procedimento Mediaset si è costituita parte civile.